Cavalier King Charles Spaniel Italia

Non hai effettuato il Login.
Se non hai un Account, puoi Registrarti cliccando su "ISCRIVITI"...

Cavalier King Charles Spaniel Italia

Forum dedicato agli italiani appassionati della razza Cavalier King Charles Spaniel.Qui potrete postare foto, dibattere temi inerenti alla razza, togliervi qualche curiosità e condividere piccoli e grandi problemi dei vostri Cavalier
 
IndicePortaleCalendarioFAQRegistratiAccedi
Accedi
Nome utente:
Password:
Connessione automatica: 
:: Ho dimenticato la password
Settembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 
CalendarioCalendario
Copyright
Pulsante su giù
Chi è in linea
In totale ci sono 2 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 2 Ospiti

Nessuno

Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 49 il Gio Ago 29, 2013 8:10 pm
Strumenti per webmaster

Condividere | 
 

 LA SINDROME BRACHICEFALA

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1040
Data d'iscrizione : 05.04.13
Località : Roma

MessaggioTitolo: LA SINDROME BRACHICEFALA   Sab Apr 13, 2013 5:59 pm

Comincio subito col dirvi che NON è una malattia,almeno fino a che i sintomi che concorrono a definirla non superano una certo limite e gravità.
La parola sindrome deriva dal greco συνδρομή (letteralmente "che agiscono simultaneamente").
Per "sindrome" infatti si intende, in medicina, un insieme di sintomi e segni clinici (quadro sintomatologico).
I cavalier king presentano questa sindrome in modo molto meno accentuato rispetto ad altre razze in cui lo sviluppo del cranio brachicefalo (larghezza che prevale sulla lunghezza) è più marcato,come i cugini king charles.

Sindrome brachicefala



Vengono definite brachicefale le razze in cui la mascella (la parte superiore della bocca) è più corta del normale: questa struttura, che possiamo definire anomala da punto di vista anatomico, comporta anche dei problemi di salute e predispone i cani brachicefali ad una serie di patologie. Le principali razze brachicefale sono Boxer, Carlino, Boston Terrier, Pechinese, Cavalier King Charles Spaniel, Shar-pei, bouledogue francese, Lhasa Apso, Shih Tzu, Dogue de Bordeaux, Bullmastiff.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Problemi alle vie respiratorie

Stenosi delle narici. Le narici sono più strette del normale, il che può ostacolare il passaggio dell’aria. Se la condizione è grave si può intervenire chirurgicamente per allargarle e permettere al cane di respirare meglio.

Allungamento del palato molle. Il palato molle, che separa la bocca dalle vie respiratorie, è troppo lungo rispetto alle dimensioni della cavità orale e finisce nella gola, creando rumori respiratori anomali. Nei cani in cui ciò causa problemi di respirazione eccessivi, il palato può essere accorciato chirurgicamente.

Stenosi della trachea. La trachea può presentare un restringimento anomalo, che ne riduce il diametro. Anche questa anomalia costituisce un ostacolo alla respirazione.

Queste anomalie rendono il passaggio dell’aria dall’esterno ai polmoni e viceversa più laborioso, predisponendo il cane a molti problemi. La maggior parte dei cani brachicefali respirano ansimando e sbuffando molto. Alcuni non avranno ulteriori difficoltà, ma in molti casi si osservano problemi come respiro sempre più rumoroso, tosse e conati di vomito, svenimento o collasso episodici e una diminuzione della tolleranza all’esercizio. Nel lungo periodo questo causa anche uno sforzo maggiore sul cuore e quindi ulteriori complicazioni. Questi problemi sono notevolmente aggravati in caso di obesità, pertanto è importante che i cani brachicefali vengano alimentati con attenzione per mantenerli in linea.
A causa della loro struttura fisica peculiare i cani brachicefali ansimano in modo inefficiente, cosa che ostacola gli scambi di calore quando la temperatura ambientale è elevata. Ciò li predispone a sviluppare un colpo di calore in condizioni di temperatura e umidità ambientali eccessive. I rischi anestetici sono maggiori per i cani brachicefali, proprio per la difficoltà degli scambi respiratori.


Problemi agli occhi

A causa della struttura compatta del cranio, le razze brachicefale hanno cavità oculari poco profonde, e quindi occhi particolarmente sporgenti, condizione che li predispone ai traumi. Spesso anche le palpebre hanno una conformazione anomala, che predispone a epifora (lacrimazione eccessiva). Un’anomalia consiste nell’entropion, cioè un arrovesciamento verso il globo oculare del margine della palpebra, che irrita l’occhio, e che deve essere corretto chirurgicamente. Il difetto contrario, l’ectropion, è rappresentato dalla palpebra inferiore troppo lassa, che non protegge a sufficienza la congiuntiva oculare, lasciandola esposta all’aria. In queste condizioni la congiuntiva si infiamma facilmente.

Problemi ai denti

Dal momento che i cani brachicefali hanno lo stesso numero di denti dei cani normali, ma meno spazio per alloggiarli a causa della conformazione della bocca, spesso i denti non crescono dritti e regolari come dovrebbero, e trattengono più facilmente particelle di cibo. È quindi favorita l’insorgenza di tartaro e gengivite, che vanno combattuti con una regolare pulizia dentale.

Problemi di parto

La larghezza della testa di queste razze rende complicata la riproduzione: spesso il parto può avvenire solo con il taglio cesareo. A causa delle complicanze durante il parto che in molti casi rendono necessario l’intervento chirurgico è importante non riprodurre le femmine che presentano stenosi tracheale. È preferibile che la riproduzione delle razze brachicefale venga lasciata agli allevatori esperti.

fonte: [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
                    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Tornare in alto Andare in basso
http://www.conoscereilcavalierking.net/
massimo mazza -Tobia

avatar

Messaggi : 40
Data d'iscrizione : 09.04.13
Località : roma

MessaggioTitolo: Re: LA SINDROME BRACHICEFALA   Sab Apr 13, 2013 6:18 pm

Mi sono un Po spaventato. Tobia i problemi respiratori mi sembra che ce li abbia tutti. In particolare il russare , lo sbuffare e si stanca facilmente quando fa caldo.
Quando annusa per terra o in mezzo all''erba fa un rumore come un maiale. Ma in particolare russa. Da morire.
Tornare in alto Andare in basso
Admin
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1040
Data d'iscrizione : 05.04.13
Località : Roma

MessaggioTitolo: Re: LA SINDROME BRACHICEFALA   Sab Apr 13, 2013 8:25 pm

Nel cavalier king la sindrome è molto meno marcata rispetto ad altre razze con muso più corto e schiacciato.
Il problema principale sono le anestesie, infatti il nostro allevatore ne usa di più leggere e l'esposizione al caldo.
In alcuni casi, ma sono pochi, si deve ricorrere a un piccolo intervento sul palato molle per facilitare la respirazione.
Russano tutti, non ti preoccupare! Wink

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
                    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Tornare in alto Andare in basso
http://www.conoscereilcavalierking.net/
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: LA SINDROME BRACHICEFALA   

Tornare in alto Andare in basso
 
LA SINDROME BRACHICEFALA
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Cavalier King Charles Spaniel Italia :: TUTTO SULLA RAZZA / PATOLOGIE GENETICHE / INFO-SALUTE :: INFO-SALUTE-
Andare verso: