Cavalier King Charles Spaniel Italia

Non hai effettuato il Login.
Se non hai un Account, puoi Registrarti cliccando su "ISCRIVITI"...

Cavalier King Charles Spaniel Italia

Forum dedicato agli italiani appassionati della razza Cavalier King Charles Spaniel.Qui potrete postare foto, dibattere temi inerenti alla razza, togliervi qualche curiosità e condividere piccoli e grandi problemi dei vostri Cavalier
 
IndicePortaleCalendarioFAQRegistratiAccedi
Accedi
Nome utente:
Password:
Connessione automatica: 
:: Ho dimenticato la password
Novembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930   
CalendarioCalendario
Copyright
Pulsante su giù
Chi è in linea
In totale c'è 1 utente in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 1 Ospite

Nessuno

Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 49 il Gio Ago 29, 2013 8:10 pm
Strumenti per webmaster

Condividere | 
 

 Paura dei rumori forti

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1041
Data d'iscrizione : 05.04.13
Località : Roma

MessaggioTitolo: Paura dei rumori forti   Ven Ott 04, 2013 9:07 am

Non sono una comportamentalista,quindi non mi sento e non posso dare consigli per problematiche così delicate. Però un aiuto vorrei darlo e l'unico modo è postarvi alcuni articoli che ho trovato...poi li discuteremo insieme ed eventualmente potrete chiedere consiglio al veterinario,all'educatore o meglio ancora a un esperto se ce ne fosse necessità.


Molti cani, indipendentemente dalle motivazioni, hanno paura dei rumori forti come: porte che sbattono, scappamenti e persino di innocui sacchetti di merendine fatti scoppiare da bambini. Queste reazioni, apparentemente trascurabili, mettono in condizione il cane di subire continui ed inutili stress all'interno del proprio ambiente o territorio, dove invece dovrebbe trovare rifugio e protezione. Di seguito illustriamo un sistema per aiutare il cane a superare la paura delle porte che sbattono, ma lo stesso metodo può essere adottato per altri rumori fastidiosi.
Per quanto riguarda i rumori delle porte:

evita per il momento tutti i rumori forti fastidiosi
l'educazione deve essere impartita da qualcuno di cui abbia estrema fiducia
procurati dei premi alimentari molto appetibili
in casa fatti aiutare da un familiare o da un amico che non deve essere attivo durante gli esercizi
concorda con l'amico alcuni segnali vocali convenzionali
l'amico si metterà accanto ad una porta molto lontana ma di cui si percepisca il rumore di chiusura
mettiti accanto a lui, appoggia una mano sul suo dorso senza guardarlo negli occhi o parlare, lo scopo è di avere un contatto diretto molto attivo ma casuale. Meglio se riesci a tenere la sua testa fra le mani
dai un segnale all'amico
l'amico deve contare almeno fino a tre poi chiudere la porta normalmente, senza sbatterla con violenza
accertati che il cane abbia udito il rumore e verifica la sua reazione
la curiosità è normale
continuate aumentando l'energia di chiusura fino a quando non rilevi una reazione negativa nel cane
stabilito qual'è il livello minimo tollerabile, ripetete non più di due o tre volte al giorno cambiando sempre il tipo di contatto fisico
se necessario potete passare a porte sempre più vicine
il cane deve percepire la tua totale indifferenza al rumore, è importante che tu rimanga totalmente inattivo dimostrando distensione e sicurezza
aspetta qualche secondo e poi premialo
il premio non deve essere associato al rumore, deve unicamente riconfermare il rapporto di fiducia che ha in te oltre a dimenticare la reazione negativa avuta in precedenza
per la ripetizione degli esercizi, usa la tua esperienza, comunque dovrebbe avvenire a ore diverse e, se nello stesso periodo, distanziate almeno di dieci minuti o del tempo necessario al cane per ritrovare il solito equilibrio mentale
prima di passare a rumori più forti, consolida per almeno tre volte il rumore a cui si è assuefatto, se possibile fallo in giorni e ore diverse
puoi passare ad altri rumori indesiderati adottando lo stesso metodo unito alle varianti suggerite dall'esperienza che, nel frattempo,ti sarai fatta
Lo scopo è di stabilire che i rumori che potrebbero essere fastidiosi, sono in realtà innocui e naturali.

fonte
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]


Fobia dei temporali

Un’altra delle fobie assai diffuse nei cani è quella nei confronti dei temporali. Non si sa ancora esattamente cosa spaventi i cani: se il rumore dei tuoni, i cambi di pressione o i campi elettromagnetici, i flash dei lampi… o tutto l’insieme. Fatto sta che molti cani ne sono letteralmente terrorizzati.
E comunque, come biasimarli? Nell’antichità non erano pochi i popoli che avevano il terrore di questi eventi e li consideravono la furia degli Dei! quando tutto l’ambiente attorno a te cambia improvvisamente negli odori, nelle pressioni, nei colori… e tu non sai spiegartelo in modo razionale, la paura è una delle reazioni più logiche!
Vediamo cosa fare o cosa non fare in questi momenti.
Se il cane ha la tendenza a nascondersi, abituiamolo per tempo ad un kennel in modo che abbia una piccola tana sicura in cui rifugiarsi!
Al momento del bisogno non sarà necessario chiuderlo dentro ma, se non è agosto con i suoi 30°C, coprire il tutto con una spessa coperta che isoli un po’ l’ambiente non è affatto una cattiva idea e fa sentire ancor più protetto il cane…lasciamogli però un piccolo scorcio aperto per uscire nel caso lo desiderasse.
Se il cane invece preferisce seguirci lasciamoglielo fare, ma non badiamogli più di tanto. Se gli dessimo maggiori attenzioni andremmo a confermare le sue paure: quindi niente coccole, niente vocine dolci, niente apprensione.
Comportiamoci da individui adulti, sicuri di se, che non hanno paura di quello che succede.
Un comportamento di questo tipo può dare sicurezza al nostro amico.
Se ama giocare possiamo anche invitarlo a giocare con il suo giochino preferito, in modo da farlo distrarre e fargli capire che è tutto normale, malgrado i suoi sensi dicano che non è così.
Possono aiutare anche della musica di sottofondo più o meno alta (a patto che anche la musica non sia fastidiosa per il nostro amico!) e un erogatore DAP (feromoni rassicuranti) acceso appena il cielo inizia ad ingrigirsi.
A differenza di altre tipi di fobie è veramente difficile in questo caso desensibilizzare il cane, un po’ perchè non si sa di cosa ha veramente paura, un po’ perchè è difficile (anzi impossibile) ricreare l’ambiente e le condizioni del temporale.
I soli suoni non sono sufficienti…bisognerebbe ricreare l’intera situazione atmosferica!
Facendo alcune ricerche in rete si possono trovare altri suggerimenti più o meno stravaganti…ma provare non costa nulla.
Qui di seguito ve ne presento due:

I campi elettromagnetici

Alcuni consigliano di mettere al cane un piccolo bracciale di rame (ad una zampa o al collo) in modo da deviare/assorbire l’energia elettrostatica…ancora meglio se collegato ad una piccola catenella che tocca terra. C’è chi giura che funziona veramente (negli umani tali bracciali vengono venduti anche per i dolori reumatici…).

Il gilet antistress

Il secondo aiuto che si può trovare è uno speciale “gilet“ che attraverso la pressione sul corpo dell’animale dovrebbe dargli una sensazione di sicurezza (nel T-Touch fanno qualcosa del genere con delle fasciature attorno al corpo del cane).
Naturalmente bisognerà abituare il cane anticipatamente e farglielo comunque associare a situazioni positive.
Gli occhiali nella foto sono in più! [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Veniamo ora ai cuccioli
Nel caso abbiate appena portato a casa un cucciolo che non ha mai sentito prima i temporali e non ha mai avuto esperienze del genere…state attenti a non passargli voi la paura! Se ne avete la possibilità affiancatelo ad un cane che non abbia questa fobia; se non lo avete a disposizione comportatevi in modo sicuro, invitatelo a giocare e non trasmettetegli in nessun modo ansia. Siete voi la sua guida e il suo punto di riferimento, siete voi che dovete insegnargli cosa fa paura o cosa no.
Anche se dà piccoli segni di timore non assecondatelo: cercate di distrarlo e non siate apprensivi.
Se i cuccioli sono ancora a contatto con la madre e lei non ha paura dei temporali, la cosa migliore in assoluto è quella di lasciarli con lei. Se invece lei ne ha paura, allontanatela e rimanete voi con i cuccioli e fateli giocare e mangiare, accendete una radio di sottofondo. Allontanando la madre prima che manifesti paura eviterete che la trasmetta ai cuccioli per imitazione (è la maggior causa di sviluppo di questo tipo di fobia nel cane).

fonte
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]


Il secondo articolo è di Valeria Rossi che personalmente seguo e stimo moltissimo per quello che scrive.

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link][Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
                    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Tornare in alto Andare in basso
http://www.conoscereilcavalierking.net/
 
Paura dei rumori forti
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Cavalier King Charles Spaniel Italia :: COMPORTAMENTO E EDUCAZIONE :: EDUCAZIONE E ADDESTRAMENTO :: COMPRENDERE IL CANE E RELAZIONARSI CON LUI-
Andare verso: