Cavalier King Charles Spaniel Italia

Non hai effettuato il Login.
Se non hai un Account, puoi Registrarti cliccando su "ISCRIVITI"...

Cavalier King Charles Spaniel Italia

Forum dedicato agli italiani appassionati della razza Cavalier King Charles Spaniel.Qui potrete postare foto, dibattere temi inerenti alla razza, togliervi qualche curiosità e condividere piccoli e grandi problemi dei vostri Cavalier
 
IndicePortaleCalendarioFAQRegistratiAccedi
Accedi
Nome utente:
Password:
Connessione automatica: 
:: Ho dimenticato la password
Novembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930   
CalendarioCalendario
Copyright
Pulsante su giù
Chi è in linea
In totale c'è 1 utente in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 1 Ospite

Nessuno

Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 49 il Gio Ago 29, 2013 8:10 pm
Strumenti per webmaster

Condividere | 
 

 LA FILARIOSI

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1041
Data d'iscrizione : 05.04.13
Località : Roma

MessaggioTitolo: LA FILARIOSI   Ven Mag 10, 2013 2:04 am

Con l'arrivo della bella stagione tornano purtroppo a farsi sentire le zanzare, e immancabilmente tra i proprietari di cani comincia a serpeggiare una fantomatica parola: 'Filaria'.

Distribuzione della filariosi in Italia.


La filariosi è considerata endemica soprattutto nelle regioni del nord e centro Italia, in Sardegna ed in Corsica.

mappa zone a rischio



[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]



La sua presenza infettiva è costante nella popolazione canina e pertanto può essere trasmessa con elevata probabilità ad altri cani stanziali o di passaggio.

Con questo termine viene indicato un parassita della specie canina, Dirofilaria immitis, trasmesso appunto ai nostri amici a quattro zampe da zanzare infette.
La filaria è un verme cilindrico che allo stadio adulto può raggiungere, nei soggetti di sesso femminile, i 30 centimetri di lunghezza e si localizza nel cuore (ventricolo destro) e nelle arterie polmonari.

In questa sede i parassiti si riproducono immettendo nella corrente ematica larvette microscopiche dette microfilarie o larve L1, che raggiunto il circolo periferico aspettano di essere ingerite dalla zanzara e nell'organismo di quest'ultima si trasformano in larve infestanti o L3.

Quando l'insetto punge nuovamente un cane le larve migrano in esso e dopo aver compiuto altre due trasformazioni - L4 e L5 - raggiungono in 100/120 giorni la cavità cardiaca e dopo altri due o tre mesi la maturità sessuale diventando così pronte a ricominciare il ciclo biologico. Senza l'ausilio delle zanzare quindi è impossibile la trasmissione dei parassitosi del cane.

I sintomi di questa malattia sono legati alla presenza di parassiti adulti nel cuore ed è bene ricordare che dal momento della infestazione alla comparsa degli stessi trascorrono non meno di 6/8 mesi. Debolezza (astenia) e difficoltà respiratorie (dispnea) accompagnate da colpi di tosse sono campanelli che devono mettere in allarme il proprietario.

Questi sintomi sono più evidenti in soggetti che svolgono attività sportive mentre in altri possono restare nascosti (cani asintomatici) per lungo tempo e poi esplodere in modo eclatante e grave con tosse continua, anoressia, dimagrimento e a volte ascite (aumento di volume dell'addome per presenza di liquido).

La diagnosi definitiva viene fatta con tests ematologi specifici volti ad evidenziare la microfilarie nel sangue o ad evidenziare la presenza di antigeni dei parassiti adulti. L'assenza di microfilarie dal circolo non è sinonimo di assenza del parassita delle cavità cardiache. Se il cane ha contratto la malattia, sarà cura del medico veterinario intervenire con adeguate terapie volte sia ad eliminare le filarie adulte sia a migliorare le condizioni cliniche del soggetto.

Anche se la filariosi cardio polmonare può essere spesso curata è altresì vero che la stessa può essere efficacemente prevenuta.

PREVENZIONE

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

La prevenzione è fondamentale in quanto consente di evitare di contrarre una malattia che normalmente richiede una terapia complessa. La prevenzione va effettuata per tutto il periodo delle zanzare con la somministrazione mensile di appositi farmaci.
Inoltre spesso i danni causati dal parassita non sono reversibili e quindi, anche dopo l’ eliminazione della filaria, non si ha una totale remissione dei sintomi. Pertanto risulta fondamentale la profilassi (prevenzione) che va effettuata per tutto il periodo delle zanzare con la somministrazione mensile di appositi farmaci.
Essi agiscono tutti allo stesso modo, cioè bloccano lo sviluppo delle larve inoculate dalle zanzare nel cane e hanno due caratteristiche fondamentali: vanno somministrati ogni 30 giorni e posseggono effetto retroattivo. Pertanto è totalmente inutile anticipare eccessivamente la prima somministrazione, mentre è fondamentale proseguire la profilassi fino al mese successivo alla scomparsa delle zanzare.
Ad esempio a Milano, dove le zanzare generalmente compaiono intorno a fine marzo e scompaiono verso la fine di ottobre, la prima somministrazione potrà essere effettuata all'inizio di aprile e l'ultima a novembre.

Numerosi sono i farmaci attualmente in commercio: sono in compresse o spot on e alcuni di essi sono efficaci anche sui parassiti intestinali. Tuttavia tra questi ultimi esistono notevoli differenze di spettro d'azione, cioè di numero di parassiti contro cui agiscono: alcuni, infatti, sono efficaci solo su due parassiti (Ascaridi e Anchilostomi), altri su tre, eliminando, oltre che i due precedenti, anche i Tricuridi. Questa proprietà è molto importante essendo questi parassiti molto diffusi in tutte le aree e in particolare in quelle urbane .

L’utilizzo di un farmaco con il più ampio spettro d’azione garantisce quindi il modo più sicuro per proteggere il cane sia dalla filaria che dai parassiti intestinali più comuni: il tutto con una singola somministrazione mensile di un singolo prodotto.

Esiste anche un farmaco in formulazione iniettabile che una volta somministrato si accumula nell'organismo del cane e viene rilasciato lentamente.
Per questa caratteristica tale prodotto deve essere inoculato unicamente dal Medico Veterinario. Esso prevede una somministrazione all'anno ed è attivo sulla filaria, mentre la copertura sui parassiti intestinali è limitata agli Anchilostomi solo nel momento dell’iniezione.

fonti: www.filariosi.it
http://maialino.it/amici/filaria.htm
http://www.filaria.it/IT/index.aspx



_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
                    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Tornare in alto Andare in basso
http://www.conoscereilcavalierking.net/
 
LA FILARIOSI
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Cavalier King Charles Spaniel Italia :: VACCINAZIONI E ANTIPARASSITARI :: Vaccinare i nostri cani-
Andare verso: